Il GS non fà sconti,

Parete battuto.

 rec 4° giornata di ritorno,  girone a,    23/02/17

 

 GS MINORI                       76

CENTRO D. PASTEUR     57

 


Il GS vince anche il

derby

  7° giornata di ritorno,  girone f,   22/02/17

 

P. C. A.                              49

GS MINORI                       76

 

Dell'Isola 16, Guadagno 4, Galibardi 1, Rispoli 7, Cantilena 14, Noviello 12, Mennella 12, Proto 10. 

 

LA CRONACA DEL COACH  

 

a cura di G. Infante.

Anche il secondo derby stagionale u18 viene vinto, anche se meno agevolmente del primo, dalla compagine del Pres. D'Alfonso.

Sono cosi 14, su altrettante partite, le vittorie per i costierini.

Nonostante l' ampio scarto finale che rispecchia comunque i valori in campo, la partita nei primi due quarti è stata molto equilibrata complice anche i numerosi errori da entrambi i lati come dimostra il bassissimo punteggio all' intervallo.

Nei primi venti minuti infatti i ragazzi di capitan Dell'Isola faticano molto a trovare le misure in un "campo da gioco" ostico ed al limite, se non oltre, della praticabilità.

Se a questo si aggiunge poi anche un approccio troppo rilassato e svogliato ecco spiegata la pessima prima metà di partita, i 19 punti realizzati in venti minuti ed il meno quattro sul tabellone all' intervallo lungo.

L'imbattibilità stagionale ed il conseguente primato regionale però son troppo importanti per esser lasciati in quel di Vettica. Al rientro dagli spogliatoi la musica cambia. Il G.S. sembra aver ritrovato la consueta aggressività e riesce a bucare con continuità la difesa avversaria concedendo ai padroni di casa solo 10 punti, realizzandone 27. Si va all' ultima frazione con i costierini avanti di 13 lunghezze.

 

L' ultimo quarto non fa altro che consolidare la leadership dei ragazzi del dirigente Damato che, quando ormai gli avversari non ne hanno più, continuano a spingere sull' acceleratore portando il punteggio fino al 76 a 49 finale.


Svanisce il sogno.

 3° giornata di ritorno,  girone  f,    22/02/17

 

 GS MINORI                       23

PAL ANGRI                       34

 

LA CRONACA DEL COACH  

 

a cura di G. FUSCO.

Si interrompe la striscia positiva e svanisce il sogno gold.

 

Una brutta partita quella dell U15 contro l’Angri... combattuta nei primi due quarti e poi persa lentamente nella seconda parte. Troppa confusione e conclusioni affrettate contro una difesa tre a zona e due a uomo tenuta dagli avversari per tutta la gara... un rompicapo mai risolto dai ragazzi di minori che appena sotto hanno perso tutte le coordinate per andare a canestro. Resta la delusione di non aver battuto una diretta concorrente ai play off che contano e di non aver proposto il miglior basket possibile per vincere la partita o, almeno, per uscire a testa alta dal campo! Ora bisogna lavorare e continuare a credere nei miglioramenti ottenuti, crescere passa anche dalle delusioni e questa purtroppo è veramente grande.



Niente da fare per le ragazze.

 3° giornata di ritorno,  girone a,    19/02/17

 

 GS MINORI                       43

BSK VOMERO                   67

 



Riecco le piccole

"furie rosse"

2° giornata di ritorno,  girone j,    17/02/17

 GS MINORI                        47

SCUOLA BSK SALERNO  16

LA CRONACA DEL COACH  

 

a cura di M. APICELLA.

Vittoria netta ma con rendimento altalenante da parte dei ragazzi costieri contro La Scuola Basket Salerno.

Solite assenza nel roster, sembra una maledizione ma questo gruppo non riesce mai ad essere al completo.

Coach Apicella parte con i fratelli Proto, Alessio Bonito, Mammato e il rientrante D’Uva.

Brutto inizio del G.S che non riesce a prendere ritmo con una difesa molle e numerose palle perse in attacco, infatti il punteggio del primo periodo è estremamente basso con un vantaggio di soli tre punti.

 

Nel secondo periodo si decide la partita, i ragazzi minoresi finalmente iniziano a difendere e la loro identità di squadra viene fuori con numerosi contropiedi, tutti gli atleti entrano in campo come da regola per i campionati giovanili. Nel terzo periodo si ripiomba nel festival degli errori complice anche un arbitraggio sbilanciato, tra un arbitro esperto ed un arbitra giovanissima alle prime esperienze. Fortunatamente nel quarto periodo il festival dell’alternanza di rendimento continua e alla fine la vittoria è schiacciante. Sentiamo come al solito coach Mimmo Apicella “ Posso sembrare pazzo, ma io ero più contento nell’ ultima partita che abbiamo perso dove abbiamo giocato alla grande, che questa sera dove ci sono stati segnali positivi ma un regresso complessivo di squadra. Chi allena le squadre giovanili conosce che per essere efficaci la prima dote da possedere è la pazienza e l’equilibrio. Adesso abbiamo una pausa di due settimane, rimbocchiamoci le maniche e lavoriamo duro negli allenamenti, continuiamo speranzosi il nostro cammino” 


 Ecco l'esordio.

Finalmente è arrivata l’ora della prima partita per i ragazzi di Coach Avellino e Coach Dell’Isola. Festa e divertimento hanno caratterizzato la giornata. Il risultato non è stato a loro favore ma la via intrapresa è quella giusta soprattutto quando ci si diverte.


Sulla sirena una 

splendida vittoria del cuore.

2° giornata di ritorno,  girone f,    28/01/17

GS MINORI                    44

CAUDIUM                      42

 






Auguri GS!

40 ma non li dimostra. Sono terminati con l’amichevole del GS serie D contro Portici i festeggiamenti per i quarant’anni di una delle società sportive più antiche della costa Amalfitana. Una cornice di pubblico molto bella ha fatto da testimone ad una serata unica, piena di amarcord e commozione. Tante dovrebbero essere le serate come questa ed in tutti i settori per ricordare quelle persone che sempre hanno lavorato sacrificando anche la loro vita privata  per permettere l’aggregazione e il divertimento tra tutti gli uomini dimenticando odio e violenza e privilegiando sempre il bene comune.  Speriamo che questa serata possa essere da traino per il coinvolgimento di altre persone, anche genitori degli stessi atleti, perché c’è ancora tanto da fare per questo bellissimo ideale chiamato grupposportivo affinché esso possa continuare e diventare sempre più un punto di riferimento per tutti coloro che amano questo sport e la voglia di stare insieme. Grazie a tutti voi fondatori e soci del GrupposportivoMinori…senza di voi tutto questo non sarebbe stato possibile…grazie a nome di tutti quei ragazzi che ancora oggi portano in giro con orgoglio per tutta la Campania quella maglietta bianca e rossa che sul petto vicino al cuore ha due lettere: “GS”.                                                                  –MDellIsola-

Il saluto e gli auguri 

dell'amministrazione 

Comunale ai nostri 40.

C O M U N E  D I  M I N O R I.         Il GS Minori Costa D'Amalfi compie 40 anni. Generazioni di uomini e donne che hanno garantito la continuità ad un'attività sportiva che sicuramente non è stata fine a se stessa ma ha promosso l'aggregazione e  la socializzazione all'insegna dell'amicizia e del sano agonismo. La nostra comunità deve far tesoro di questo esempio di costanza e determinazione di tanti dirigenti, giocatori, allenatori e sostenitori che alternandosi negli anni con l'impegno e la passione hanno raggiunto i 40 anni di attività. Il ringraziamento dell'Amministrazione Comunale e dell'intera comunità di Minori a tutti coloro che con spirito di sacrificio hanno creato questa bella realtà che negli anni ha collezionato numerosi successi. All'attuale gruppo dirigente garantiremo collaborazione e attenzione nella convinzione che lo Sport è solidarietà e prosperità e promuove la pace e la comprensione fra gli uomini, riunisce i cittadini indipendentemente dall'età e dall'origine sociale. Auguri sinceri di tanto successo e Buon Anno.     

                                                       L' Amministrazione Comunale.

...Era giovedì 28 maggio del 1992.

(Ricordi di un ex giocatore del Gs in occasione del 40°anniversario)

 

 

Per leggere l'articolo cliccate sulla foto verrete reindirizzati sul blog di Christian De Iulis
Per leggere l'articolo cliccate sulla foto verrete reindirizzati sul blog di Christian De Iulis

Grazie Christian perché sono i ricordi che creano la leggenda per le generazioni future.